Pescare a Napoli e in Campania

Se cerchi una guida su dove pescare a Napoli e in Campania sei nel posto giusto. Analizzeremo quelli che sono gli spot di pesca maggiormente redditizi e frequentati dai pescatori napoletani cercando di dare informazioni sul tipo di pesca da impostare per i vari spot.

Dove pescare a Napoli e in Campania ?

Cominciamo dal maggior punto di riferimento per gli amanti della spigola :

Se cerchi le migliori esche per spigole clicca qui

Se invece cerchi una guida pazzesca sulla pesca alla spigola clicca qui

La Foce del Garigliano

foce del garigliano

Pescare nella foce del Garigliano ci permette di avere l’opportunità di imbatterci in spigole oversize.
Non è raro imbattersi in spigole di oltre 5kg soprattutto nei mesi della riproduzione dove sono solite risalire il corso del fiume e regalare a noi pescatori emozioni indescrivibili.
Oltre le cicale si utilizza il koreano e la tremolina, meno usato invece lo sportivissimo bigattino.
Il fondale arriva fino a 6/7 metri è importante quindi l’utilizzo di canne da pesca almeno da 7 metri per poter affrontare al meglio la corrente del fiume.
Oltre le spigole la foce è ricca di cefali e salendo un pò il corso del fiume troveremo anche carpe oversize e carassi.

Pescare al Porto di Pozzuoli

porto di Pozzuoli

Questo è il secondo spot più redditizio in quanto a spigole. La pesca nel porto di Pozzuoli è consentita esclusivamente quando i traghetti non transitano quindi approssimativamente dalle 20 alle 8.
Il momento migliore per questo spot è indubbiamente l’alba.
Con lo schiarirsi del cielo Pozzuoli ha regalato tantissime emozioni a chi pesca dal sul porto, anche qui si registrano con una certa continuità catture di grosse spigole ma nei periodi estivi anche qualche orata prende parte ai nostri carnieri.
Il fondale varia dai 5 ai 7 metri in base a dove ci posizioniamo . LE tecniche più utilizzate sono quelle della classica pesca alla bolognese con grammature leggere e terminali sottili. Molto utilizzato il bigattino ma ovviamente la scelta migliore ricade sul gamberetto vivo.

Pescare al molo San Vincenzo

molo san vincenzo

Quando si chiede consiglio su dove pescare a Napoli e in Campania il molo San Vincenzo è tra gli spot maggiormente consigliati.
In termini di pescosità credo non abbia paragoni soprattutto in termini di varietà delle specie che si possono incontrare. Quel che però rende questo spot poco amato e poco frequentato è la sua accessibilità. Il molo San Vincenzo è infatti “zona rossa”, la pesca non è tollerata e anche lo stesso accesso è riservato ai soli possessori di permesso di transito. E’ sede e location della maggior parte delle battute di pesca dela fipsas da anni.
Su questo molo il pesce è in abbondanza: si catturano ogni genere di pesce : spigole,cefali,saraghi, mormore e orate.
Le esche consigliate sono quelle “naturali” come cozze, gambereti ma anche l’immortale pane francese.

Questa è solo la prima parte di una guida molto dettagliata dedicata ai pescatori campani,
Andremo ad analizzare in modo anche più approfondito di questo sia questi 3 spot con consigli di montature, orari e condizioni ideali per ogni spot. Ma anche altri 20 HOT SPOT molto meno conosciuti ma che non hanno niente da invidiare a quelli già citati.

Se cerchi le migliori esche per spigole clicca qui

Se invece cerchi una guida pazzesca sulla pesca alla spigola clicca qui

Se volete essere aggiornati sulla guida su dove pescare a Napoli e in Campania, lasciate un commento qui in basso con la vostra email e sarete contattati appena la guida sarà completata!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *